Le donne pubblicano più foto su Facebook per aumentare l'autostima, studiano i reperti - Social Media - 2019

Anonim

Giusto in tempo per la Giornata internazionale della donna, l'Università di Buffalo ha pubblicato un nuovo studio che mostra come le donne che "si basano sul loro aspetto" pubblichino più immagini di se stesse online. Inoltre tendono a "mantenere reti più grandi sui siti di social network online".

Lo studio, pubblicato lunedì sulla rivista Cyberpsychology, Behavior and Social Networking, ha coinvolto 311 partecipanti (il 49, 8% dei quali erano donne) che hanno compilato un sondaggio che ha misurato le loro contingenze di autostima, indipendentemente dal fatto che traggano autostima da fonti pubbliche, come Internet, o fonti private, come la famiglia - e ha posto domande sulle loro abitudini di Facebook.

"Quelli la cui autostima si basa su contingenze pubbliche (definite qui come l'approvazione di altri, l'aspetto fisico e superando gli altri in competizione) erano più coinvolti nella condivisione di foto online", afferma Michael A. Stefanone, che ha guidato lo studio, "E coloro la cui autostima è più contingente all'apparenza hanno una maggiore intensità di condivisione di foto online".

Coloro che hanno tratto la loro autostima principalmente da cose come "competenza accademica, amore e sostegno della famiglia ed essere una persona virtuosa o morale", dice Stefanone, "passano meno tempo online" e cercano meno attenzione nel complesso.

Mentre lo studio sembra confermare gli stereotipi di lunga data sulle donne attente all'immagine, Stefanone dice di essere stato sorpreso di scoprire che sono ancora vere in questo giorno moderno.

"Mi dispiace che nel 2011 tante giovani donne continuino ad affermare la loro autostima attraverso il loro aspetto fisico", dice Stefanone, "in questo caso, pubblicando foto di se stesse su Facebook come forma di pubblicità".

Lo studio ha anche rilevato che, in media, gli utenti di Facebook non hanno mai incontrato circa il 12% degli "amici" nel proprio social network. Le donne tendono ad avere "reti significativamente più grandi di forti legami" e passano più tempo "a gestire i loro profili".

Visualizza lo studio completo qui: PDF