Tre ragioni per cui MySpace è condannato - Social Media - 2019

Anonim

Il mese scorso, il presidente di Myspace Music Courtney Holt si è dimesso da quello che era presumibilmente l'unico elemento stabile rimasto dell'ex social titan. Era solo un altro pugno per MySpace, che è stato in una lenta fine per la parte migliore di un anno. Dopo che il sito ha ridotto i posti di lavoro in tutto il mondo e, a quanto si dice, ha perso milioni di utenti nel corso di poche settimane, potremmo finalmente sentire il bilancio delle vittime di MySpace.

# 1: Falloff dell'utente

L'abbandono degli utenti è stato un duro colpo per il sito. Secondo la BBC, "anno dopo anno il sito ha perso quasi 50 milioni di utenti", peggio ancora, perdendo 10 milioni di quelli tra gennaio e febbraio di quest'anno. Apparentemente, la revisione e la rinnovata attenzione per la musica e l'intrattenimento non erano sufficienti a mantenere fedeli gli utenti oa reclutarne di nuovi.

C'è sempre il pungiglione della sconfitta quando perdi così pubblicamente i tuoi utenti come ha fatto MySpace, ma peggio ancora è il numero di arresti che ha cercato di impedire esattamente quello. Prima rimodella il sito e poi la temuta integrazione di Facebook. C'era qualche speranza che la collaborazione avrebbe messo un po 'di vita in MySpace, gli avrebbe dato un rinnovato interesse e un pezzo del social graph di Facebook. Sembra troppo poco troppo tardi.

# 2: (Successiva) Fallimento dell'inserzionista

Quando gli utenti vanno, così fanno gli inserzionisti. Non è solo il fatto che conti registrati continuano a diminuire, è il fatto che coloro che ne conservano uno non passano molto tempo sul sito. Il Wall Street Journal riporta che i nuovi dati mostrano che il tempo medio trascorso dai visitatori di MySpace sul sito è crollato del 59 percento nell'ultimo anno. Il rapporto continua citando Hilton senior VP dei servizi online globali Chuck Sullivan, che non si tira indietro: "La loro caduta dalla rilevanza è stata così significativa, che la pubblicità su MySpace non ha senso per noi." Il marchio dell'hotel ha deciso di non fare pubblicità sul sito negli ultimi due anni.

3: News Corp in trattative con Vevo

Come se la drastica perdita di utenti non fosse abbastanza, c'è anche il fatto che il proprietario di MySpace News Corp si dice che stia elaborando i dettagli per vendere il sito a Vevo. Non è un segreto che la casa madre di MySpace abbia tentato di liberarsi da tempo del sito tormentato, criticando apertamente i suoi numeri e inviando avvertimenti non troppo vaghi. Ora The Telegraph riporta che News Corp proverà a scaricare MySpace su Vevo. Vevo è una società di tre anni di proprietà di Universal Music, Sony Music e Abu Dhabi Media Company ed è una piattaforma per video musicali e cortometraggi digitali in streaming. Ha una base di utenti formidabile di 60 milioni e presto verrà lanciato nel Regno Unito.

Onestamente, sembra che Vevo e MySpace sarebbero una buona idea: Vevo potrebbe utilizzare il social graph di MySpace (per quello che vale) e fare uso dei seguiti dei fan degli artisti. Sfortunatamente le probabilità che qualcosa sia inchiostrato sono "snelle". Eppure, queste sono le trattative più solide (quelle voci di Zynga non sono mai state così numerose) che abbiamo sentito da News Corp che ha chiarito che MySpace ha un grande cartello "in vendita".