UNA VISIONE PER IL NUOVO AOL: RIDEFINIRE IL CONTENUTO ONLINE MENTRE LE RIVISTE DI STAMPA FALLISCONO - TECHCRUNCH - SOCIAL MEDIA - 2019

Anonim

Ci sono molte speculazioni su ciò che la prossima AOL indipendente dovrebbe fare per guidare la crescita degli utenti e dei ricavi, e rimanere pertinenti in un mondo dominato da Google, Microsoft e Facebook. Il nuovo CEO Tim Armstrong dice che sta prendendo tempo per prendere input internamente e creare un piano.

Ma alcune fonti di cui abbiamo parlato affermano che esiste una vera spinta per il remake di AOL in una centrale di media online, che aumenterà proprio mentre il mondo della stampa sta cadendo a pezzi.

Ci sono alcuni beni reali. Il primo è il business dial-up, che porta ancora circa $ 1 miliardo in contanti gratis all'anno. L'attività si sta deteriorando rapidamente, ma porterà denaro reale nei prossimi 18-24 mesi prima che si esaurisca. La società ha anche una base di social networking con Bebo e AIM e l'integrazione di tali servizi in altre proprietà AOL e siti di terzi continua.

Ma la vera opportunità per AOL è di conquistare la quota di mercato in un campo relativamente aperto, ad esempio alcune persone vicine alla società. Si dice che un contingente di dirigenti di AOL spinga Armstrong ad abbracciare ciò che ho sentito chiamarsi la "strategia Toyota" costruendo e acquistando decine di grandi marchi di media online. AOL è la "Toyota" ei marchi dei media sono come i molti modelli di auto che Toyota ha spinto con successo - Highlander, Camry, Pious, ecc. L'analogia non è perfetta, ma ti dà una buona idea di come stanno pensando organizzare le cose.

Il fondamento di questa strategia è già saldamente in vigore e da allora AOL ha acquisito Weblogs, Inc. nel 2005 per $ 25 milioni circa (erano tre i CEO di AOL fa, quando Jonathan Miller gestiva le cose). Tutti i grandi marchi di Weblog hanno continuato a crescere a un ritmo vertiginoso. Siti come Engadget, TUAW e Joystiq sono tutti grandi marchi di nicchia per conto proprio. E AOL si è espansa in molti altri sottomarchi attraverso la divisione MediaGlow di Bill Wilson.

MediaGlow è stato presentato un anno fa. Questi sono i siti di contenuti di AOL: musica, finanza, blog e nuovi siti come PoliticsDaily e Love.com. Combinati, questi siti portano 76 milioni di visitatori unici al mese (Comsore, maggio 2009). 27 dei 100 blog di Technorati Top sono di proprietà di AOL.

Il team di MediaGlow vuole raccogliere i pezzi della business di stampa morente. La pubblicità sta cadendo da un precipizio (miliardi di dollari nella pubblicità sono svaniti). In combinazione con gli alti costi strutturali dei supporti di stampa (salari alti, e bene, stampa su carta e mailing ai lettori) e il risultato è un sacco di talenti di alta qualità è improvvisamente disposto a prendere un lavoro in linea, anche a un salario molto più basso .

Il piano sarebbe quello di costruire e acquistare decine di nuovi marchi in ogni nicchia monetizzabile possibile. Se vedi una rivista in edicola che copre un argomento, AOL avrà il proprio marchio online per quell'argomento, in un blog o in un altro formato. Hanno già ottenuto la piattaforma di pubblicazione con MediaGlow. Nuovi marchi possono essere inseriti o costruiti a costi operativi marginali. E il talento è là fuori per la presa in questo momento.

È qui che arrivano tutti i soldi del business dialup. Hanno la pista di 18 - 24 mesi per acquistare immobili e assumere giornalisti per assumere personale con questi nuovi marchi. E una volta entrati, è improbabile che uno degli altri grandi portali riesca a raggiungerlo, soprattutto se AOL ha ingaggiato i migliori talenti in circolazione. Yahoo è l'unico concorrente in grado di fare qualcosa del genere, ma non c'è stata alcuna indicazione da parte del CEO Carol Bartz che trova questa direzione interessante.

Mi piace questa strategia: è chiara e audace. Non è solo seguendo Facebook o Twitter. Non sta entrando in AOL nelle guerre di ricerca che succhiano l'anima. Ma costruire contenuti online su vasta scala con giornalisti provati e liberati dal mondo della stampa, il tutto supportato dal flusso di cassa in dialup, ha molto senso. È una guerra che AOL può vincere. Tutto quello che devono fare è sparare le pistole.

Informazioni CrunchBase

AOL

Informazioni fornite da CrunchBase