L'ULTIMA INNOVAZIONE DEI BIG DATA È L'EMPOWERMENT DEI CONSUMATORI - TECHCRUNCH - SOCIAL MEDIA - 2019

Anonim

Kevin Petrie Contributor

Kevin Petrie è l'evangelista della tecnologia di Attunity

La privacy digitale è alle corde e il cinismo pubblico è alle stelle. Ma ci sono barlumi di innovazione in quella che potrebbe essere una nuova fase per i Big Data: potenziare il cliente.

I programmi di assicurazione Fitbit e basati sull'utilizzo (UBI) sono esempi primari di modi in cui gli individui possono scegliere di scambiare dati personali in una transazione di mercato trasparente. Le organizzazioni che lo rendono possibile, trattando i clienti come i proprietari di dati, possono distinguersi in modo competitivo, aumentare la fedeltà alla marca e raccogliere i frutti finanziari. Secondo una recente indagine di SDL, circa la metà dei consumatori negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia è disposta a condividere informazioni personali con i fornitori in cambio di programmi di fidelizzazione e / o incentivi di prodotti / servizi.

"Penso che una questione morale determinante del prossimo decennio sarà che nessuno dovrebbe saperne di più sulla tua vita di te", ha detto Alistair Croll, fondatore di Solve For Interesting, nel suo intervento principale alla conferenza Strata + Hadoop World a San Jose, California, a febbraio. Croll ha affermato che siamo in "anno zero" di una fase di 10 anni in cui la cultura moderna sarà trasformata da un "flusso vitale" di flussi di informazioni che Amazon, Facebook, Google, Apple e Microsoft hanno il potere di orchestrare.

Ma tutti noi, aziende e consumatori, abbiamo un ruolo da svolgere. E le aziende che invitano i loro clienti a impegnarsi in transazioni di dati trasparenti creeranno benefici enormi su entrambi i lati del commercio.

Salute personale

Dispositivi per la salute indossabili hanno senso: le persone informate prendono decisioni migliori sullo stile di vita. E i medici informati forniscono cure migliori, creando il giusto incentivo per condividere i dati vitali.

Startup come CipherHealth consentono alle persone di inviare metriche di sonno, dieta ed esercizio fisico attraverso dispositivi indossabili come Fitbits al proprio medico. I segnali di rischio richiedono una chiamata di sollecito al paziente, per assicurarsi che visitino il medico quando picchi di pressione sanguigna, il loro peso scende, ecc. E risolvono i problemi prima che escano dal controllo. Questo è solo l'inizio: Apple Watch e Apple HealthKit stanno generando la creazione di app che consentono agli utenti consenzienti di assumere le loro medicine, regolare l'esercizio, ottenere screening raccomandati e trovare il medico giusto. One Drop è una nuova app gratuita per i diabetici per tracciare e condividere il loro glucosio, cibo, insulina e attività fisica in cambio di consigli su come mangiare e vivere meglio.

La tecnologia sta aiutando una tendenza in aumento. Sette su dieci adulti statunitensi tracciano un indicatore di salute per se stessi o qualcun altro, e un terzo di questi condivide i dati con altri, secondo una ricerca del Pew Internet Project. Quasi la metà di essi afferma che il monitoraggio della salute personale ha cambiato il loro approccio e / o ha portato nuove domande al proprio medico. I risultati sono ridotti visite ospedaliere, meno visite ospedaliere costose e migliori risultati per i pazienti. Entrambe le parti beneficiano.

Assicurazione basata sull'uso

Genitori, camionisti commerciali e singoli automobilisti ora hanno la possibilità di seguire il loro comportamento di guida con sensori del veicolo, alimentando profili di guida personali che sono presi in considerazione in prezzi di assicurazione auto da aziende come Progressive. Entrambe le parti conoscono meglio i loro rischi e il prezzo assicurativo che ne deriva è più accurato. Inoltre, i genitori e gli operatori di flotte interessati sono maggiormente in grado di ridurre il rischio. Le auto sono solo l'inizio. Ad aprile, John Hancock Financial ha iniziato a offrire sconti agli assicurati che indossano Fitbits o altri dispositivi per la salute personale. Ulteriori passaggi portano a maggiori sconti.

Il modello si applica a grandi linee

Per decenni, i venditori hanno offerto ai partecipanti volentieri omaggi per le loro opinioni. Di recente ho fornito le mie preferenze per il caffè e alcuni dati demografici in cambio del Wi-Fi gratuito per l'aeroporto. Questo è stato del tutto volontario, dato che mi è stata data la possibilità di pagare invece. Ma ho scelto di ottenere il mio Wi-Fi gratuito, e uno o più venditori hanno acquisito alcune informazioni sui clienti, anche se a dire il vero non acquisto abbastanza caffè per meritare uno studio approfondito.

Le carte fedeltà di tutti i tipi hanno la stessa premessa. Qualsiasi servizio finanziario o società di vendita al dettaglio può applicare il modello ai propri clienti: cerchiamo di comprenderti meglio e ti serviremo meglio.

C'è un argomento che tutto questo alimenta il problema più grande. I consumatori stanno perdendo la loro privacy, ed è meno una scelta ogni giorno in quanto le grandi aziende costringono i clienti a rinunciare ai propri dati. Tutti abbiamo bisogno di cedere i nostri numeri di previdenza sociale e le registrazioni fiscali per ottenere prestiti, per esempio. "Non è necessario essere un teorico della cospirazione per prevedere un accordo faustiano - il consenso per un mondo totalmente monitorato - che emerge da queste tendenze", scrive James Rule, ricercatore di UC Berkeley in un recente articolo sull'Opera del Los Angeles Times. (Divulgazione: ho ricevuto una laurea da UC Berkeley.)

Ma sono d'accordo con Alistair Croll: nessuno dovrebbe sapere di più sulla tua vita di te. E le aziende che praticano questa filosofia vinceranno nel prossimo decennio.