HOMEME CERCA DI AIUTARE A PRE-APPROVARE I CACCIATORI DI APPARTAMENTI IN AFFITTO - TECHCRUNCH - SOCIAL MEDIA - 2019

Anonim

La figlia di Mark Douglas stava facendo shopping per un appartamento. Ma la persona che mostra gli appartamenti ha appena dato per scontato che, poiché era giovane, non aveva il potere d'acquisto di permettersi un appartamento costoso - e non avevano dati per sostenerlo.

È qui che HomeMe, un'applicazione che aiuta le persone a ottenere l'approvazione preventiva per l'affitto di appartamenti, entra in gioco. Con un mercato così vasto, Douglas e la sua co-fondatrice Lindsey Holland hanno deciso di aiutare a semplificare il processo di ricerca di un appartamento e costruito un servizio che sembra sostituire il modo in cui le persone cacciano gli appartamenti. HomeMe lanciato a Disrupt NY.

"La gente preferisce fare le tasse piuttosto che affittare un appartamento o andare al DMV", ha detto Douglas. "è qualcosa che i consumatori non amano, e le società di gestione immobiliare non amano nessuno - è super-inefficiente, mostra appartamenti a persone che non conosci e non sa se possono anche permettersi di affittarlo".

L'esperienza è piuttosto semplice. Gli utenti scaricano l'app e gli danno alcuni dati sul reddito di base, e infine il loro numero di previdenza sociale. Quindi l'app mostra quali appartamenti sono nella loro fascia di prezzo per i quali sono pre-approvati. Gli utenti possono avviare il contratto direttamente dall'app dopo aver guardato l'appartamento, ha detto Douglas. Sul back-end, l'app sta fondamentalmente scansionando il suo database di appartamenti per abbinare quelli giusti con l'utente.

Quando gli utenti vogliono prenotare un contratto di locazione, è quando HomeMe chiede ulteriori informazioni per verificare le loro entrate. Gli utenti possono pagare depositi di sicurezza tramite l'app, nonché con una carta di credito, ha detto Douglas.

L'app è stata lanciata a Houston due mesi fa in una beta. Gli utenti visualizzano 21 appartamenti per sessione, e il 15% di loro prenotano tour durante tali sessioni, ha detto Douglas. HomeMe è gratuito per i consumatori - che in realtà non devono pagare più una quota di iscrizione - e la società addebita alle società di gestione immobiliare una commissione quando noleggiano.

HomeMe lavora con le società di gestione immobiliare per collegare i clienti pre-approvati agli appartamenti giusti, quindi non è una perdita di tempo mostrare un appartamento a un potenziale acquirente che non può permetterselo o non ha un punteggio di credito abbastanza buono. È un problema a cui la maggior parte della gente può fare riferimento: la caccia agli appartamenti può essere un grande dolore, specialmente dopo aver visto un appartamento solo per scoprire che non sei qualificato per affittarlo.

HomeMe sta iniziando a Houston (anche se la squadra è a Los Angeles) principalmente perché è un enorme mercato di appartamenti in affitto. Circa il 40 percento degli appartamenti in quel mercato sono collegati all'app, ha detto Douglas. La società ha già guardato fuori dagli Stati Uniti, in posti come il Regno Unito e la Cina, dove i problemi sono simili, ha detto Douglas.

Scalare, per essere sicuro, sarà una grande sfida. HomeMe deve fondamentalmente connettersi con le società di gestione della proprietà al fine di aggiungere l'inventario all'applicazione e semplificare il processo di pre-approvazione. Ma un numero minore di società di gestione immobiliare gestisce la maggior parte degli appartamenti negli Stati Uniti, rendendo più facile la firma delle partnership.

Questa è la seconda tornata di Douglas e passa altre parti del suo tempo come CEO di SteelHouse, una piattaforma di marketing che ha raccolto oltre 60 milioni di dollari in finanziamenti di venture capital.

"Penso che il nucleo - ottenendo il pre-approvato dal prossimo appartamento - che un senso incapsula il valore per tutti i lati", ha detto Douglas. "Porta via tutta l'ansia e dà potere al consumatore e ai gestori immobiliari, vedendo gli affittuari che conoscono soddisfare le loro qualifiche".