L'ex segretario stampa di Obama Robert Gibbs potrebbe andare su Facebook - Social Media - 2019

Anonim

L'ex segretario stampa della Casa Bianca, Robert Gibbs potrebbe presto essere diretto su Facebook come funzionario di comunicazione senior per il gigante dei social network, riporta il blog del Dealbook del New York Times . Il presunto ingaggio di alto profilo arriva tramite "persone informate sui negoziati", ed è stato confermato né da Facebook né da Gibbs.

Le presunte conversazioni tra il campo di Gibbs e Facebook arrivano prima di un'offerta pubblica di Facebook che è prevista per il 2012. Gibbs, che ha servito sotto il presidente Obama per due anni prima di dimettersi a febbraio, può scegliere di aspettare per entrare nel privato settore, e invece contribuire a costruire la campagna di rielezione di Obama, dicono le fonti.

È facile capire perché l'attrattiva di un lavoro con Facebook possa sopraffare l'attrazione politica: Gibbs probabilmente guadagnerebbe milioni di dollari con la società Palo Alto, in California. Secondo le fonti del New York Times, Gibbs è in lizza per ricevere sia un salario in contanti che azioni della società, che è stato valutato intorno ai $ 65 miliardi. Quando Facebook diventa pubblico, alcuni dicono che potrebbe essere la più grande offerta di azioni della storia.

Con circa 600 milioni di utenti in tutto il mondo, Facebook offrirebbe a Gibbs un pubblico diretto più ampio di quello del Presidente, che ha solo 308.7 milioni di elettori che costituiscono la popolazione statunitense.

A causa della pressione a spargere la luce negativa mostrata dalla società dal film candidato agli Oscar The Social Network, così come dalla crescente pressione da parte del Congresso e dei regolatori federali per questioni di privacy e sicurezza, Gibbs avrebbe avuto molti scopi per Facebook, sia come stagionato Uomo di pubbliche relazioni e membro di Washington.

Gibbs è stato anche uno degli architetti della storica candidatura presidenziale di Obama nel 2008, che è stato molto aiutato dall'entusiasmo della generazione di Facebook e dalle qualità di marketing virale inerenti al mondo online.

Se assunto, Gibbs avrebbe ricoperto il ruolo di vicepresidente di Facebook per le comunicazioni globali, Elliot Schrage, che è arrivato alla società da Google nel 2008. Altre potenziali offerte di lavoro di Gibbs comprendono, a quanto si riferisce, il presidente del Comitato nazionale democratico.