Facebook inizierà a inviare avvisi ambra agli utenti - Social Media - 2019

Anonim

Nell'ultimo capitolo di Facebook che fa del bene, il sito di social network inizierà a inviare Amber Alerts ai suoi utenti. Facebook collabora con il Centro nazionale per i bambini scomparsi e sfruttati (NCMEC) e il Dipartimento di giustizia per fornire gli avvisi che verranno emessi come notifiche.

Tutti gli utenti possono registrarsi per ricevere le notifiche per il loro rispettivo stato (ci sono 53 pagine separate, compresi i territori degli Stati Uniti), e ogni volta che un nuovo bollettino viene pubblicato, verrà visualizzato nel feed delle notizie.

Da qualche tempo, Facebook è stato usato per stimolare l'interesse per le cause, compresi i casi di bambini scomparsi. La loro validità era a volte discutibile, e l'argomento era a volte controverso. Anche le pagine Facebook dei singoli dipartimenti di polizia hanno inviato Amber Alert e ora Facebook le farà meglio organizzando il programma e donerà 50 milioni di impressioni pubblicitarie per il suo calcio d'inizio.

Nel 2007, MySpace (con l'aiuto di Sentinel Technology) ha intrapreso un percorso simile sviluppando strumenti per il rilevamento degli intrusi sessuali per il suo sito. In risposta alle crescenti pressioni per proteggere i suoi utenti (specialmente quelli con minorenni), il sito ha donato la sua tecnologia di database al NCMEC per assistere le forze dell'ordine.

Il nuovo sistema di Facebook sarà opt-in in modo tale che le sue intenzioni siano chiare, e non sconvolgere mai gli utenti travolgenti con aggiornamenti. "Siamo molto sensibili alle persone considerando questo come spam, e il nostro messaggio al pubblico è stato: uno, non si sarà inondati", ha detto il presidente e CEO per NCMEC, Ernie Allen, alla conferenza stampa di stamattina.

Domani è l'anniversario del rapimento e dell'omicidio di Amber Hagerman, da cui prende il nome il programma.

Facebook ha in genere mostrato la volontà di collaborare con le autorità e i funzionari statali per lavorare come sistema di trasmissione di emergenza, e il successo di Amber Alert sul sito di social networking potrebbe portare a un uso più ampio in futuro.