Il pulsante "Mi piace" di Facebook non è uno strumento di marketing, afferma l'analista - Social Media - 2019

Anonim

Facebook è più di un semplice social network: è una piattaforma di gioco, un punto vendita di film e uno dei principali attori nelle elezioni presidenziali americane del 2012. A causa degli oltre 500 milioni di persone in tutto il mondo che vivono nel mondo di Facebook, è anche diventata una delle principali piattaforme di marketing per le aziende che cercano di connettersi con i clienti in modi nuovi.

Secondo un nuovo rapporto del Wall Street Journal, tuttavia, Facebook non ha le carte in regola per diventare un attore importante nella sfera dell'e-commerce.

Uno studio intitolato "L'eCommerce su Facebook di Drive Ever Drive?" Dell'analista di Forrester Research, Sucharita Mulpuru, rivela che i punti vendita guadagnano poco avendo una presenza su Facebook e altri social network.

Mentre una campagna di email marketing vanta una percentuale di clic dell'11 percento e un tasso di conversione del 4 percento, i risultati di Mulpuru mostrano che Facebook può generare solo una percentuale di clic dell'1 percento, con solo il 2 percento di coloro che si convertono in clienti reali.

La ragione di questo, dice Mulpuru, è che le persone usano Facebook per motivi sociali - non quando cercano di comprare cose online.

"Vai su Facebook per trovare altre persone", ha detto a WSJ in un'intervista, "non per trovare un prodotto".

Facebook, ovviamente, non è d'accordo. Secondo il social network di Palo Alto, in California, gli utenti rispondono meglio alle funzionalità di marketing personalizzate di Facebook, come ad esempio il pulsante "mi piace", che le aziende possono inserire nelle pagine dei marchi o dei prodotti.

"Quando alzo la mano e dico, mi piacciono i bagel di Einstein (Bros.), e poi uno dei miei amici vede quell'annuncio, vedranno il mio nome in quell'annuncio", ha detto la partnership di Facebook e il marketing di piattaforma VP Dan Rose WSJ. Rose afferma che, secondo la ricerca di mercato di Facebook-Nielsen, "abbiamo scoperto che quando il nome del mio amico è in un annuncio, ho più del 60% in più di probabilità di ricordare l'annuncio, e ho più di quattro volte più probabilità di acquistare il Prodotto."

"Questo è il passaparola", ha aggiunto. "Questo è il passaparola su larga scala. Questo è quello che, come operatori di marketing, abbiamo sempre cercato di imbottigliare e trovare un modo per trarne vantaggio, e il social web ci sta finalmente permettendo di farlo. "

La Mulpuru di Forrester sostiene che gli utenti "gradiscono" una marca o una pagina di prodotto per ricevere uno sconto e questa raccomandazione pubblica raramente si diffonde ad altri utenti in qualsiasi tipo di modalità virale.

Indipendentemente dall'efficacia di Facebook come piattaforma di marketing, la sua vasta e coinvolta base di utenti significa che le aziende non smetteranno mai di provare a sfruttare i suoi potenziali poteri di vendita in qualsiasi momento.