FACEBOOK CELEBRA LA SVOLTA 12 CON I VIDEO DEL GIORNO DEGLI AMICI - TECHCRUNCH - SOCIAL MEDIA - 2019

Anonim

Ora Facebook ha le sue vacanze che chiama "Friends Day". Il 4 febbraio, il social network compie 12 anni. Ma nella tipica moda di Zuckerberg, Mark ha detto "piuttosto che avere questo compleanno che si concentra su di noi, dovremmo assicurarci che il mondo si concentri su ciò che è importante". Vale a dire, i suoi utenti.

Così oggi Facebook sta inviando a tutti una scheda video Friends Day con foto e loro amici. Analogamente al suo anno di revisione dei video, è possibile modificare la clip se si desidera annullare qualcosa di imbarazzante e quindi condividerlo. Ci sono anche degli adesivi per il giorno degli amici.

//www.facebook.com/facebook/videos/10154372892631729/

Esempio di una delle schede video di Friends Day

Facebook ricorda anche alle persone quanto è vicino a tutti nel mondo. Dal 2011 ha raddoppiato le dimensioni, passando da 750 milioni a oltre 1, 59 miliardi di utenti, ma la sua rete è diventata più densa. Ciò significa che in media due utenti si trovano a soli 3, 57 gradi di distanza l'uno dall'altro ora, se si stesse giocando a quel gioco di Kevin Bacon, in calo da 3, 74 gradi nel 2011.

Potrebbe sembrare una statistica stupida, ma è piuttosto notevole considerando la spinta di Facebook a rendere obsoleti i numeri di telefono e consentire a chiunque nel mondo di contattarsi su Messenger.

Questa settimana Facebook ha organizzato una piccola festa privata di pre-compleanno nella sua sede di Menlo Park. Ha invitato 18 utenti dall'Arabia Saudita, dalla Louisiana, dall'Ungheria e da altri luoghi per condividere il modo in cui Facebook ha cambiato le loro vite.

Foto fonte: Jennifer Leahy per Facebook

Carina. È tutto molto carino.

Ma c'è una statistica forse più importante degli anni di Facebook su questo pianeta, il conteggio degli utenti o le entrate, che sono tutte molto alte. Si chiama "stickiness" o il rapporto tra utenti attivi giornalieri e utenti attivi mensili.

Vedi, gli utenti attivi mensilmente sono estremamente imprecisi. Se lo apri per 5 secondi al mese o trascorri ore ogni giorno su Facebook, conta come 1 MAU. Questa è una barra piuttosto semplice da colpire per un servizio onnipresente e che genera tante notifiche quante Facebook. Gli utenti attivi giornalieri sono molto più precisi per valutare la popolarità di un servizio. Man mano che qualcosa cresce, però, il numero DAU salirà senza dirti molto sulla salute della rete e sulla lealtà dei suoi utenti esistenti.

//www.facebook.com/facebook/videos/10154374476906729/

Lo spot del buon Friends Day di Facebook

Ma dividendo DAU per MAU, si scopre quale percentuale degli utenti mensili stanno tornando ogni giorno: la viscosità. Se la percentuale cresce, sai che il servizio sta diventando più interessante e coinvolgente per le persone che lo compongono. Se si riduce, significa che le persone potrebbero comunque visitare occasionalmente, ma a loro non importa tanto. Sta diventando non cool.

Quindi, con Facebook che ora raggiunge i suoi tweenage anni e un sacco di sondaggi e aneddoti che affermano che non è più bello con i bambini, ci si aspetterebbe che la viscosità del social network stia andando giù.

Ma non lo è. È passato dal 62% nel 2013 al 65% ora. E nella più importante regione degli Stati Uniti e del Canada, è passata dal 73, 1% al 77, 1%. Gli utenti di Facebook utilizzano Facebook più ora di quanto facessero prima. È qualcosa che vale la pena festeggiare.