Facebook alternativo speranzoso Altamente pollici più vicino a un lancio - Social Media - 2019

Anonim

Siamo stati introdotti per la prima volta ad Altly circa un mese fa, quando l'ex dirigente di MySpace e l'ex CEO, Dmitry Shapiro, hanno twittato che stava creando un'alternativa a Facebook. A parte quella vaga premonizione, il sito è stato ricoperto da uno spesso strato di ambiguità. Ma ora sembra che abbia un po 'di gambe sotto forma di $ 1 milione Shapiro ha sollevato - con uno degli investitori non è altro che Tom Anderson di fama di MySpace se stesso.

Il sito ha due problemi principali con Facebook: la privacy e la dimensione del pool di amici degli utenti. E dai suoni della sua lunga missione, il sito incarnerebbe un elemento chiave della nuova controversa legislazione californiana che impone il default dei social network per nascondere le informazioni. Altly vuole anche creare un social network realistico, che non sia costituito da conoscenze prive di significato con le quali non hai alcuna intenzione di comunicare. Ecco uno sguardo più ravvicinato a ciò che Altly non ama su Facebook e su come intende offrirti una vera alternativa.

vita privata

Il problema : questa è la biggia, ovviamente. In realtà, Altly presenta le stesse lamentele su Facebook che tutti hanno ad un certo punto nel tempo: gli utenti sono spinti a condividere troppe informazioni, le impostazioni sulla privacy sono difficili da capire, ogni nostra mossa sul sito viene registrata e utilizzata per il guadagno di Facebook, ecc. Nulla di rivoluzionario qui, e ormai la maggior parte degli utenti sa che avere un account Facebook significa offrire i propri dati. Se desideri che i dati siano protetti con maggiore attenzione, dovrai prestare attenzione alla tua privacy e alle impostazioni di sicurezza. Questo è il prezzo che si paga per far parte del sito Web più utilizzato al mondo.

La soluzione di Altly : prima di tutto, il sito dice chiaramente che nessuno pensa che ci possa essere un'alternativa valida a Facebook. "Per ogni Coca Cola c'è una Pepsi, per ogni Ford c'è una Chevy, per ogni PC c'è un Mac e per ogni Facebook c'è … un vuoto!" Proclama. Anche se non ci sono spiegazioni concrete in questa fase iniziale, il sito dice sostanzialmente che farà tutto ciò che Facebook non è, cioè fare della privacy la preoccupazione principale, lasciare che gli utenti scelgano tutto ciò che è condiviso e mostrato, che gli utenti controllino e posseggano tutti i loro dati, consentono ai siti sociali di interagire e impiegare generose quantità di trasparenza della piattaforma.

Un social network realistico

Il problema : secondo i fondamenti di Altly, non siamo abbastanza amici con i nostri amici di Facebook. Il sito ritiene che gli utenti siano "forzati" ad aumentare la loro cerchia sociale digitale qui, e che il sito renda difficile controllare chi vede cosa e come nascondere le nostre informazioni da determinati gruppi. Questa sensazione di ampliare la nostra rete porta anche gli utenti ad aggiungere e confermare un numero sempre maggiore di persone, che può aprirti alla paura della privacy e persino permettere ad alcune persone di non voler curiosare nel tuo profilo (ad esempio, potenziali datori di lavoro).

La correzione di Altly : i dettagli sono scarsi ma da quello che dice, il sito è grande per consentirti di personalizzare esattamente ciò che ciascuna delle tue connessioni può vedere e renderla una caratteristica primaria del tuo account. Dice anche che gli utenti non dovrebbero solo controllare ciò che le persone possono vedere, ma "beneficiarne".

Colpici noi scettici

La parola "scettico" è in realtà conservatrice. Molti hanno provato a sfidare Facebook, e nessuno è ancora riuscito (su larga scala): Diaspora, MySpace, Friendster, Google Buzz, ecc. Non aiuta che l'unica spiegazione del sito riguardo ai suoi piani venga declassata filippica. Sembra che ci siano un sacco di idee finora e non abbastanza strategia. Certo, è presto, e se Altly riuscirà a tirarlo fuori saremo oltre impressionati.